Cinque morti dal 2018 al 2020 di legionella, contratta durante la degenza al Policlinico. Una bufera si abbatte sulla sanità pugliese: la procura di Bari ha disposto stamane il sequestro dei due più importanti padiglioni del Policlinico, il Chini e Asclepios, quello che fino a qualche settimana fa era il Covid Hospital pugliese.

E ha chiesto l’interdizione per l’intero management per il secondo più grande ospedale pugliese: il direttore generale Giovanni Migliore, il sanitario Matilde Carlucci, quello amministrativo Tiziana Di Matteo, il vice direttore sanitario Giuseppe Calabrese e il capo dell’area tecnica, Claudio Forte.
Secondo l’inchiesta cinque persone sono morte di legionella, batterio che era presente all’interno delle tubature dell’ospedale. Il primo nel luglio del 2018, l’ultimo il 7 agosto del 2020. Ciò nonostante – secondo l’accusa dei pm Grazia Errede e Alessio Coccioli, in un’inchiesta controfirmata anche dal procuratore reggente Roberto Rossi – il management del Policlinico non avrebbe preso le contromisure necessarie “in materia di prevenzione” adempiendo alle linee guida previste. L’ospedale non chiuderà: è stata concessa la facoltà d’uso.

Lo scorso settembre si erano verificati altri episodi di legionellosi.

Controlli in corso alla clinica di Medicina Interna “Frugoni” sui valori di legionella nell’acqua: lo comunica il Policlinico di Bari. Al momento non c’è nessun caso ma per precauzione 6 pazienti sono stati trasferiti. A seguito dei controlli effettuati sulle acque dei reparti “è stato necessario – spiegano dal Policlinico di Bari -avviare degli approfondimenti.
Le verifiche incrociate di Arpa e Policlinico di Bari, infatti, riportano valori di legionella differenti e proprio sui valori anomali è necessario svolgere ulteriori esami. Onde evitare rischi per i pazienti, in via precauzionale, dunque, sono stati avviati interventi tecnici sull’impianto idrico: le procedure, tuttavia, non possono essere eseguite in presenza di degenti”.

Fonte: La Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Settings
Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza durante l'utilizzo del nostro sito web. Se stai utilizzando i nostri Servizi tramite un browser, puoi limitare, bloccare o rimuovere i cookie tramite le impostazioni del tuo browser web. Utilizziamo anche contenuti e script di terze parti che potrebbero utilizzare tecnologie di tracciamento. Puoi fornire selettivamente il tuo consenso di seguito per consentire tali incorporamenti di terze parti. Per informazioni complete sui cookie che utilizziamo, sui dati che raccogliamo e su come li trattiamo, consulta il nostro Privacy Policy
Youtube
Consenso alla visualizzazione dei contenuti da - Youtube
Vimeo
Consenso alla visualizzazione dei contenuti da - Vimeo
Google Maps
Consenso alla visualizzazione dei contenuti da - Google
Spotify
Consenso alla visualizzazione dei contenuti da - Spotify
Sound Cloud
Consenso alla visualizzazione dei contenuti da - Sound